Missile controcarro MILAN

 

Milan

Apparso nel 1962 come progetto studiato dalla Nord-Aviation insieme con la Messerschmitt-Bolkow. Ha una tecnica di guida semiautomatica che richiede all'operatore soltanto di mantenere il reticolo del collimatore sull'obbiettivo.
Il sistema comprende un'apparecchiatura di lancio e controllo sulla quale viene montato il missile nel suo tubo di lancio-contenitore. L'intero sistema pu˛ anche essere istallato su di un treppiede per il lancio da terra o su di un supporto a piedistallo per il lancio da veicolo.
Ha capacitÓ di lancio notturno, conferitagli dal congegno di puntamento MIRA ad immagine termica. (visore ad immagine termica da 7 kg montato sul supporto di lancio).
Contemporaneamente al lancio del missile, il tubo di lancio-contenitore usato viene scagliato all'indietro per consentire la ricarica.


Dimensioni:
lunghezza 0,796 m, diametro 9 cm, apertura alare 26,5 cm
Gittata: 25-2000 m
Peso:
missile 6,65 kg, attrezzatura di lancio completa 16,5 kg
Munizionamento:
HE carica cava da 2,98 kg
CapacitÓ di perforazione:
650+ mm
Propulsione: Razzo impulsore/sustainer a propellente solido